Pelé? Maradona? E se il calciatore più forte di sempre fosse Jorge “Mágico” González? Storia (e leggenda) di un fantasista che amava le donne e la notte – Il Fatto Quotidiano

Da decenni lo scettro del giocatore più forte di sempre se lo contendono Maradona e Pelé. E se il migliore fosse invece il salvadoregno Jorge “Mágico” González, come dichiarò lo stesso Pibe de Oro?

Affascinato dalle sue imprese sportive e dalla sua vicenda umana, lo scrittore Marco Marsullo ha voluto dedicargli il suo nuovo romanzo, Il tassista di Maradona (Rizzoli, pp. 192, euro 15), che ricostruisce la parabola di Jorge “Mágico” González tra storia e leggenda, basandosi su un misto di fatti realmente accaduti ed elaborazioni di fantasia.

Ne parlo su Il Fatto Quotidiano.it

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/04/pele-maradona-e-se-il-calciatore-piu-forte-di-sempre-fosse-jorge-magico-gonzalez-storia-e-leggenda-di-un-fantasista-che-amava-le-donne-e-la-notte/2795982/

Il vincitore di Masterchef, Stefano Callegaro, mi racconta la sua idea di cucina

Stefano Callegaro, il vincitore della quarta edizione di MasterChef Italia, ha CallegaroGUSTO300raccontato la sua storia nel libro “Alla ricerca del gusto. Il viaggio gastronomico di un uomo innamorato della cucina” (Rizzoli). Una vicenda d’amore e di passione per i fornelli, caratterizzata anche da momenti difficili e splendide risalite. Il libro viene completata da oltre sessanta ricette. L’ho intervistato per il canale cucina di Oggi.it:

http://www.oggi.it/cucina/news-cucina/2015/04/16/il-vincitore-di-masterchef-stefano-callegaro-vi-presento-la-mia-cucina-essenziale-pochi-gusti-ma-ben-orchestrati/

Storia del mio bambino perfetto – Intervista a Marina Viola

Luca ha diciotto anni. Ama l’iPad, naviga in rete con dimestichezza e guarda i ViolaBAMBINO_300dpivideo musicali su youtube. Adora ballare e mangiare patatine fritte. Ha passioni comuni a migliaia di suoi coetanei. Eppure Luca è autistico e ha anche una particolare forma di sindrome di down. Non sa né leggere né scrivere, e non riesce nemmeno a compiere gesti semplici come allacciarsi le scarpe. Per un genitore è sempre difficile rapportarsi con disturbi che segnano irrimediabilmente la vita dei propri figli. Marina Viola, la mamma di Luca, ha avuto la forza e il coraggio di farlo.

Nel libro Storia del mio bambino perfetto (Rizzoli) ha raccontato la loro storia. Un amore immenso e indissolubile, più forte di ogni difficoltà.

L’intervista:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/12/storia-mio-bambino-perfetto-quando-rapporto-madre-figlio-autistico-diventa-equilibrio-bellezza/1497050/