L’ultimo romanzo di Anna Marchesini

Circa quattro mesi fa è scomparsa una grandissima artista: Anna Marchesini. articolo-marchesiniPrima che la malattia la consumasse, stava lavorando a un nuovo romanzo che è uscito, purtroppo postumo e incompiuto, il 21 ottobre 2016. Si intitola È arrivato l’arrotino (Rizzoli) ed è introdotto da una toccante lettera della figlia Virginia alla madre. Ne ho parlato su La Freccia di dicembre.

(Clicca sull’articolo per ingrandirlo)

Annunci

Il 24 novembre esce “Ezio Bosso. La musica si fa insieme”

Giovedì 24 novembre esce “Ezio Bosso. La musica si fa insieme” ezio_bosso_fronte_low-610x889(Imprimatur), il mio ottavo libro. Ci tengo a precisare che non si tratta della biografia ufficiale del maestro Ezio Bosso, ma di un testo che racconta e analizza il suo percorso umano e artistico.

Il libro, il primo in assoluto dedicato a questo grande artista, è già prenotabile nei negozi fisici e in quelli online (su Amazon, per esempio: http://amzn.to/2fcGRXc). Bene, ora sapete cosa regalare a Natale!!

“Ezio Bosso. La musica si fa insieme” di Salvatore Coccoluto

«La musica, come la vita, si può fare solo in un modo: insieme».

Ezio Bosso

Il 10 febbraio 2016 Carlo Conti chiama sul palco della sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo il maestro Ezio Bosso, pianista, contrabbassista, compositore e direttore d’orchestra di fama mondiale. È considerato dalla critica internazionale tra i maggiori esponenti della corrente musicale postminimalista e le sue composizioni sono arrivate dall’altra parte del pianeta, eppure al grande pubblico italiano questo nome dice poco. Quella sera, con le sue riflessioni e le sue note, l’artista piemontese conquista una delle platee più vaste del Paese, trovando così la meritata consacrazione anche in patria.

Questo libro è un viaggio nel percorso artistico di Ezio Bosso, nell’approccio e nel pensiero che sta dietro le sue composizioni. Partendo dagli studi classici dell’infanzia fino al disco The 12th room, uscito nel 2015, in mezzo troviamo colonne sonore innovative per film e registi di grido, collaborazioni con grandi performer della danza e del teatro, sinfonie travolgenti, contaminazione tra linguaggi sonori, sperimentazione, ricerca, esibizioni nelle più importanti stagioni concertistiche. Il testo racconta anche del periodo mod a Torino, della sua vita londinese, della lotta contro la malattia, la risalita e la rinascita. Un percorso straordinario e coraggioso, quello di Bosso, basato da sempre sullo scambio reciproco con altri artisti e con il pubblico.

“Malata di vita”, in un libro la prova di coraggio e amore di Rita Fantozzi – Il Fatto Quotidiano

La giornalista Rita Fantozzi ha combattuto a viso aperto contro il cancro e ha malata_di_vita_fronte_highvoluto lasciare i segni della sua lotta sulle pagine di un libro, Malata di vita (Imprimatur), uscito postumo. Per sua volontà i proventi serviranno a finanziare il progetto di una “banca della parrucca” che sarà gestita dal Campus Bio-Medico di Roma. In questo pezzo, uscito oggi sul sito de Il Fatto Quotidiano,  racconto il coraggio e la generosità di una donna.

L’articolo: http://bit.ly/2dUW7c7

Roma, il fotografo Fabio Moscatelli presenta il volume ‘The last exit’

Un padre e un figlio. Una staffetta ideale tra passato e futuro. Un legame indissolubile che il tempo non può the-last-exitsciogliere. Un’eredità che non si disperde, tramandata di generazione in generazione. É il tema centrale di The last exit, il nuovo lavoro del fotografo romano Fabio Moscatelli. Un volume a tiratura limitata che nasce per raccontare la figura di suo padre, scomparso il 18 settembre di venti anni fa, ironia della sorte, proprio il giorno in cui era nato. Moscatelli compie un viaggio nella memoria e nei ricordi con l’intento di seguire le tracce lasciate dall’uomo e mostrarle a sua figlia, che non ha potuto conoscere il nonno.

Il volume, stampato in 49 copie costruite e rilegate a mano da L’atelier delle piccole virtù, verrà presentato a Roma, domenica 18 settembre alle 18.30, nei locali del Loomen Studio, spazio creativo attivo da qualche mese nella Capitale. Quella di Moscatelli sarà una mostra-presentazione che permetterà allo spettatore di essere protagonista del racconto, scegliendo il proprio percorso all’interno dello spazio espositivo alla scoperta del protagonista del volume. Immagini inedite, parole, musica, proiezioni e cimeli porteranno alla luce il lascito umano di un padre, un’eredità che viene raccolta dalle generazioni future.

L’evento non avrà una connotazione commemorativa. Sarà invece un’occasione per festeggiare e riscoprire un uomo, una figura determinante per la crescita di un figlio come solo un padre può essere. “Il ciclo di vita di una farfalla varia tra i 15 e i 30 giorni, tempo che impiega per nutrirsi e crescere – dice Fabio Moscatelli – il tempo che io ho passato con mio padre è perfettamente paragonabile a questo ciclo, in cui io ho imparato da lui a vivere e a stare al mondo, nutrendomi del nostro speciale rapporto. Ma questo tempo, a cui guardo oggi dopo 20 anni che te ne sei andato, mi sembra breve proprio come il battito di ali di una farfalla. Ed oggi, da padre sta a me trasmettere tutto questo alla mia piccola crisalide che sta schiudendo appena le sue piccole ma già splendide ali. È solo questione di tempo”.

Questo articolo è uscito anche sul sito di Radio Web Italia: http://bit.ly/2cc86Vb

Pelé? Maradona? E se il calciatore più forte di sempre fosse Jorge “Mágico” González? Storia (e leggenda) di un fantasista che amava le donne e la notte – Il Fatto Quotidiano

Da decenni lo scettro del giocatore più forte di sempre se lo contendono Maradona e Pelé. E se il migliore fosse invece il salvadoregno Jorge “Mágico” González, come dichiarò lo stesso Pibe de Oro?

Affascinato dalle sue imprese sportive e dalla sua vicenda umana, lo scrittore Marco Marsullo ha voluto dedicargli il suo nuovo romanzo, Il tassista di Maradona (Rizzoli, pp. 192, euro 15), che ricostruisce la parabola di Jorge “Mágico” González tra storia e leggenda, basandosi su un misto di fatti realmente accaduti ed elaborazioni di fantasia.

Ne parlo su Il Fatto Quotidiano.it

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/04/pele-maradona-e-se-il-calciatore-piu-forte-di-sempre-fosse-jorge-magico-gonzalez-storia-e-leggenda-di-un-fantasista-che-amava-le-donne-e-la-notte/2795982/

Il 28 aprile esce “Gianna Nannini. Amore e musica al potere”

Il 28 aprile esce il mio settimo libro, “Gianna Nannini. Amore e musica al GIANNA_NANNINI_frontepotere”  (Imprimatur, euro 16), che racconta decenni di rock, impegno e irriverenza dell’artista toscana. La sua storia, le canzoni e le battaglie.

La libertà di fare «quello che sente» è stata la scintilla che ha generato la deflagrazione Gianna Nannini. Ciò che l’ha spinta a fuggire, scrivere, comporre, creare. Una libertà che da quarant’anni sentiamo nella sua voce graffiante, marchio inconfondibile della sua arte, sia quando la usa come un megafono impazzito sia quando diventa un sussurro di passione.

Questo libro è un viaggio nella poesia, nella musica e nella storia dell’artista senese, che parte dall’ascesa della famiglia Nannini e dalla nascita di Gianna per arrivare al presente. Nel mezzo ci sono decenni di canzoni e di ribellioni, di battaglie per l’emancipazione femminile e per il rispetto dell’ambiente, sortite nel mondo cinematografico e in quello dell’arte contemporanea. Fino alla gioia della maternità, alla sua vita nuova, ai concerti in cui continua a distribuire amore, mettendo al centro le parole e l’energia, il rock e la passione, al grido di: «La musica al potere».

Il libro è già prenotabile su Amazon:

amazon1

 

“Pino Daniele. Una storia di blues, libertà e sentimento” su Radio Libri

Venerdì 18 marzo Radio Libri, la prima web radio dedicata al mondo Radio Libridell’editoria, ha parlato di “Pino Daniele. Una storia di blues, libertà e sentimento” (Imprimatur). Clicca sull’immagine al lato o sul link sottostante per ascoltare la puntata di Play Music dedicata al mio libro. Grazie a Radio Libri per questi sette minuti di musica e parole.
http://www.radiolibri.it/play-music-pino-daniele-una-storia-di-blues-liberta-e-sentimento/